L'amministratore delegato di Wall Street sulla controversia Tether : "Hanno i soldi"

La stablecoin da 95 miliardi di dollari di Tether è stata perseguitata da dubbi sul fatto che detenga effettivamente gli asset che sostiene sostengano USDT. Howard Lutnick di Cantor Fitzgerald, la cui azienda gestisce i soldi per Tether, dice di sì.

AccessTimeIconJan 16, 2024 at 6:39 p.m. UTC
Updated Apr 10, 2024 at 12:37 p.m. UTC

Martedì, Howard Lutnick , CEO di Cantor Fitzgerald, ha garantito la legittimità dell'emittente stablecoin Tether, affrontando quella che è stata ONE delle grandi domande nel settore delle criptovalute nel corso degli anni, quando la sua stablecoin, USDT, è diventata un colosso: Tether ha i soldi che dice di avere.

"Ce l'hanno", ha detto durante un'intervista a Bloomberg TV.

  • Why USDT Dominates Supply With Lower Transaction Volume
    01:11
    Why USDT Dominates Supply With Lower Transaction Volume
  • DOJ Wants CZ to Serve 3 Years in Prison; Tether to Freeze Wallets Evading Venezuelan Sanctions
    02:26
    DOJ Wants CZ to Serve 3 Years in Prison; Tether to Freeze Wallets Evading Venezuelan Sanctions
  • Polymarket Traders Bet on Fed Rate Cuts; Bitcoin Spot ETFs Register Five-Day Withdrawals Streak
    02:17
    Polymarket Traders Bet on Fed Rate Cuts; Bitcoin Spot ETFs Register Five-Day Withdrawals Streak
  • Bitcoin Starts Trading Week in the Red; Tether Freezes 41 Crypto Wallets Tied to Sanctions
    01:42
    Bitcoin Starts Trading Week in the Red; Tether Freezes 41 Crypto Wallets Tied to Sanctions
  • Questa è una forte conferma per Tether proveniente da una figura di spicco e influente di Wall Street. Cantor Fitzgerald di Lutnick è tra le più note società di negoziazione BOND di Wall Street e ONE dei 25 principali operatori di titoli del Tesoro statunitense, che consente il commercio diretto con la Federal Reserve.

    L'emittente della stablecoin è da tempo sotto il microscopio per il suo sostegno USDT, che, con oltre 95 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato , rimane la stablecoin più utilizzata al mondo.

    "Gestisco molte delle loro risorse", ha detto Lutnick, che ha parlato di criptovaluta nell'intervista trasmessa in diretta da Davos, in Svizzera. "Da quello che ho visto – e abbiamo lavorato molto – hanno i soldi che dicono di avere."

    Lutnick sembrava fare riferimento all'ultimo rapporto di attestazione di Tether, che mostrava che al 30 settembre deteneva 86,4 miliardi di dollari di asset in riserve contro 83,2 miliardi di dollari di passività.

    Per anni, una grossa fetta delle riserve di Tether è stata rinchiusa in carta commerciale , cosa che ha preoccupato alcuni osservatori. Tuttavia, il suo ultimo rapporto di attestazione mostra che USDT è sostenuto principalmente da titoli del Tesoro statunitensi, ampiamente considerati tra gli asset più sicuri al mondo, e non vi sono più posizioni in commercial paper.

    Tuttavia, l’industria T è del tutto convinta della qualità degli asset di Tether. Più di recente, lo scarso punteggio dell'agenzia di rating del credito S&P Global per la stablecoin , che giudica caratteristiche come "la qualità dell'asset che sostiene la stablecoin" così come "debolezze in altre aree, tra cui regolamentazione e supervisione, governance, trasparenza, liquidità e rimborsabilità , e track record" hanno rafforzato tali preoccupazioni.

    Inoltre, gli utenti di USDT stanno ancora aspettando un audit ufficiale che dipingerebbe un quadro molto più preciso di un'azienda rispetto a un attestato.

    Lutnick ha già espresso in precedenza di essere un fan di Tether. Cantor Fitzgerald è un custode dei titoli del Tesoro dell'emittente stablecoin.

    Alla domanda su un argomento attualmente più importante nelle notizie crittografiche - l'approvazione e la quotazione di oltre una dozzina di fondi negoziati in borsa (ETF) Bitcoin spot - Lutnick ha messo in dubbio il valore reale del Bitcoin e delle stablecoin per gli americani e ha sostenuto che le valute crittografiche sono attraenti in quanto speculative. asset in questo paese, mentre persone in altre nazioni, come Argentina, Venezuela e Turchia, detengono criptovalute per ragioni più sostanziali.

    "Questo è un asset speculativo per noi, ma per paesi come Argentina, Venezuela, Turchia, questi asset crittografici contano, le stablecoin contano in quei paesi", ha affermato. "È un modo per tenersi stretto il dollaro."

    Editor Aoyon Ashraf.

    Disclosure

    Si prega di notare che il nostro politica sulla privacy, termini di uso, cookies, e non vendere i miei dati personali è stato aggiornato.

    CoinDesk è un premiato media che copre l'industria delle criptovalute. I suoi giornalisti si attengono a un rigido insieme di politiche editoriali. Nel novembre 2023, CoinDesk è stato acquisito dal gruppo Bullish, proprietario di Bullish, uno scambio di attività digitali regolamentato. Il gruppo Bullish è di proprietà in maggioranza di Block.one; entrambe le società hanno interessi in una varietà di attività di blockchain e di asset digitali e detenzioni significative di asset digitali, inclusi bitcoin. CoinDesk opera come una sussidiaria indipendente con un comitato editoriale per proteggere l'indipendenza giornalistica. I dipendenti di CoinDesk, compresi i giornalisti, possono ricevere opzioni nel gruppo Bullish come parte della loro compensazione.


    Learn more about Consensus 2024, CoinDesk's longest-running and most influential event that brings together all sides of crypto, blockchain and Web3. Head to consensus.coindesk.com to register and buy your pass now.