Il prossimo halving Bitcoin sarà un altro ciclo di hype?

Dopo che gli investitori hanno “venduto la notizia” del lancio degli ETF Bitcoin , gli osservatori del mercato sono alla ricerca del prossimo evento che potrebbe spingere i prezzi di mercato.

AccessTimeIconJan 15, 2024 at 6:25 p.m. UTC
Updated Mar 8, 2024 at 8:10 p.m. UTC

Ora che gli Exchange Traded Funds (ETF) Bitcoin sono attivi negli Stati Uniti, gli osservatori del mercato sono alla ricerca del prossimo evento potenzialmente rialzista per guidare i guadagni della criptovaluta. In seguito alla tanto attesa decisione della Security and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti di approvare questi prodotti finanziari, gli ETF Bitcoin hanno contemporaneamente sovraperformato e deluso le aspettative, rappresentando i vantaggi e gli svantaggi di un mercato guidato dall’hype.

Questo è un estratto dalla newsletter di The Node, una raccolta quotidiana delle notizie crittografiche più cruciali su CoinDesk e oltre. Puoi iscriverti per ricevere la newsletter completa qui .

I tre principali ETF Bitcoin hanno registrato afflussi di capitale per un valore di oltre mezzo miliardo di dollari (senza contare il fondo da 22 miliardi di dollari di Grayscale, che è stato convertito dal fondo fiduciario GBTC esistente e ha visto deflussi considerevoli), a significare la significativa domanda da parte dei clienti per i tradizionali ETF su bitcoin. dilaga in Bitcoin (BTC). Nelle settimane precedenti la data di approvazione, mercoledì 10 gennaio, il Bitcoin è salito fino a raggiungere un recente massimo di ~ 48.000 dollari.

Molti analisti e trader sperano ora che l’ imminente dimezzamento Bitcoin – quando il tasso di nuovi bitcoin emessi ai validatori di rete (ovvero i minatori) verrà ridotto – potrebbe essere un catalizzatore simile per i prezzi delle criptovalute. Esiste un dibattito di lunga data se questi eventi innescati a livello programmatico che si verificano una volta ogni quattro anni siano “prezzati”.

L'approvazione dell'ETF Bitcoin della scorsa settimana potrebbe dare qualche indicazione su cosa accadrà per il prossimo ciclo di hype Bitcoin . La quotazione di 11 nuovi fondi Bitcoin è stato un chiaro momento per vendere, almeno col senno di poi, e da allora il Bitcoin è sceso del 12% circa a 42.250 dollari di oggi. È ancora troppo presto per dire se gli ETF Bitcoin attireranno miliardi di nuovi dollari e investitori , una previsione che dipende dalla domanda effettiva di Bitcoin.

Nel frattempo, la narrativa del dimezzamento (a volte del dimezzamento) Bitcoin è una storia dal lato dell’offerta: il prezzo del bitcoin potrebbe aumentare dopo che l’offerta di nuove monete che entrano nel mercato diventa limitata, presupponendo che l’uso della rete Bitcoin rimanga stabile o aumenti.

In una certa misura, la narrativa del dimezzamento Bitcoin è una razionalizzazione post-hoc del fatto che il Bitcoin è effettivamente andato in pezzi nei mesi successivi a ogni dimezzamento finora. Ad esempio, sei mesi dopo il secondo halving della rete nel 2016 (quando le emissioni di nuove monete per blocco sono scese da 25 a 12,5 BTC), Bitcoin ha superato per la prima volta la soglia dei 1.000 dollari. Un Rally simile si è verificato nel 2020, quando il Bitcoin ha raggiunto un nuovo massimo storico.

Ma c’è poco che suggerisca che questi aumenti di prezzo siano direttamente correlati all’halving, al di fuori del crescente sentimento rialzista e della copertura mediatica che tipicamente precede l’evento. CoinShares, nel suo ultimo "Mining Report", ha osservato che "spesso si verifica un picco nella crescita dell'hashrate circa quattro mesi prima dell'halving, probabilmente a causa di una" corsa Bitcoin "", che potrebbe rappresentare un sentiment positivo.

Solo che la logica economica attorno a uno shock dell’offerta Bitcoin è un BIT’ traballante , considerando che l’offerta di nuovi bitcoin continuerà effettivamente ad aumentare per il prossimo secolo circa, a quel punto tutti i 21 milioni di bitcoin saranno stati estratti. Satoshi Nakamoto ha progettato la rete Bitcoin per sovvenzionare i minatori attraverso questi premi per stimolare l'adozione , sperando che nel tempo le commissioni di transazione diventino abbastanza grandi da sostenere la sicurezza e la convalida della rete.

CoinShares T offre una previsione dei prezzi nel suo rapporto, ma sostiene invece che il mining Bitcoin diventerà più competitivo dopo l'halving, eliminando i miner meno efficienti. Sebbene Bitcoin sia diventato più efficiente del 90% dall’ultimo halving, sono aumentati anche l’hashrate (che rappresenta la quantità di potenza di calcolo destinata alla sicurezza della rete) e le strutture dei costi.

In effetti, l'attuale difficoltà di mining Bitcoin è ai massimi storici, con una potenza di calcolo che salirà di oltre il 100% nel 2023. CoinShares prevede che questa situazione diminuirà dopo il dimezzamento con un "esodo dei minatori". La società ha inoltre affermato che il “costo medio di produzione per moneta” potrebbe normalizzarsi a poco meno di 38.000 dollari dopo il dimezzamento, data la complicata interrelazione tra i costi dell’hardware e dell’elettricità, i livelli di difficoltà e le strutture dei costi che determinano se alcuni minatori stanno guadagnando o perdendo denaro. che determina quanti minatori sono presenti sulla rete.

Cosa significa esattamente questo per le previsioni sui prezzi Bitcoin ? Beh, in modo un po’ contraddittorio, se i prezzi Bitcoin rimangono al di sopra dei 40.000 dollari, potrebbero effettivamente abbassare i rendimenti dei minatori. CoinShares T offre questa previsione in quanto tale, ma dato che i miner sono spesso i maggiori venditori di Bitcoin , una redditività ridotta può anche creare pressione di vendita da parte di quel gruppo.

Ci sono molti altri che non sono d’accordo e vedono l’halving come un altro potenziale catalizzatore positivo per i prezzi Bitcoin . Ma è importante notare che ognuno ha i propri incentivi. L'unica quasi garanzia per quanto riguarda l'halving è che sarà un altro momento di hype.

Editor Stephen Alpher.

Disclosure

Si prega di notare che il nostro politica sulla privacy, termini di uso, cookies, e non vendere i miei dati personali è stato aggiornato.

CoinDesk è un premiato media che copre l'industria delle criptovalute. I suoi giornalisti si attengono a un rigido insieme di politiche editoriali. Nel novembre 2023, CoinDesk è stato acquisito dal gruppo Bullish, proprietario di Bullish, uno scambio di attività digitali regolamentato. Il gruppo Bullish è di proprietà in maggioranza di Block.one; entrambe le società hanno interessi in una varietà di attività di blockchain e di asset digitali e detenzioni significative di asset digitali, inclusi bitcoin. CoinDesk opera come una sussidiaria indipendente con un comitato editoriale per proteggere l'indipendenza giornalistica. I dipendenti di CoinDesk, compresi i giornalisti, possono ricevere opzioni nel gruppo Bullish come parte della loro compensazione.


Learn more about Consensus 2024, CoinDesk's longest-running and most influential event that brings together all sides of crypto, blockchain and Web3. Head to consensus.coindesk.com to register and buy your pass now.